top of page

PEDILUVIO - Cura dei piedi, sollievo del corpo



Per pediluvio, in latino pediluvium, si intende lavaggio dei piedi ma la definizione si può estendere all’immersione dei piedi in acqua a scopo curativo.


Nell'antica Cina i pediluvi era una pratica molto usata: ogni sera, prima di coricarsi, i piedi venivano immersi nell'acqua calda insieme a erbe medicinali.


La medicina tradizionale cinese (MTC) insegna che se il corpo umano è come un albero, la testa sono i rami, il corpo è il tronco e i piedi sono le radici, quindi per curare le nostre malattie dobbiamo annaffiare le nostre radici.

Visto che un quarto delle ossa del corpo si trova nei piedi, oltre a 72.000 terminazioni nervose e 6 meridiani, è importante considerare e prendersi cura dei nostri piedi per il benessere generale.


Si ritiene che il pediluvio abbia molti benefici per la salute:


➤ in primavera tonifica lo Yang (energia) e previene l'esaurimento del Qi (forza vitale)


aumenta la circolazione, funzione molto utile nelle regioni o nelle stagioni più fredde

➤ immergere i piedi aumenta la frequenza cardiaca allo stesso modo dell'esercizio fisico, il che è utile per coloro che sono fisicamente deboli e pigri.

COME FARE I PEDULIVI A CASA

Far bollire l'acqua o portarla ad una temperatura confortevole ed immergere i piedi.


Si possono aggiungere delle erbe.


È raccomandabile fare il pediluvio 20 minuti circa prima di dormire.


- Se aggiungiamo il sale grosso (un pugno) è molto utile per il Qi del rene.

- Se aggiungiamo dello zenzero in polvere o della radice di zenzero grattuggiata, sarà utile per il raffreddamento e l'influenza.



Anche gli oli essenziali sono molto indicati per fare i pediluvi. Uniti ai sali formano delle ottime miscele con specifiche caratteristiche e benefici:

  • Azione defaticante: Lavanda, Maggiorana, Limone, Menta, Ginepro

  • Azione rilassante: Camomilla, Lavanda, Arancio amaro, Pino cembro

  • Attività sulla sudorazione: Salvia, Mirto, Alloro

  • Gonfiori: Menta, Eucalipto, Ginepro

  • Azione a livello della circolazione: Rosmarino, Ginepro, Achillea millefoglie, Coriandolo, Limone, Pino, Rosa, Timo, Issopo, Zenzero

  • Attività antimicrobica: Tea tree, Origano, Timo, Menta, Maggiorana

La Lavanda (Lavandula angustifolia Miller), in particolare, è un olio essenziale molto versatile. È rilassante e sedativo: un pediluvio con sali alla Lavanda è infatti un ottimo rimedio contro l’insonnia e per alleviare i sintomi di ansia e stress. Inoltre ha azione defaticante quindi sa donare sollievo dopo una lunga giornata di lavoro.

L’Issopo (Hyssopus officinalis L.) invece ha un effetto equilibratore: migliora infatti il sistema circolatorio complessivo. È utile sia in caso di ipertensione che di ipotensione.

La Menta (Mentha x piperita L.), oltre alla sua azione rinfrescante, ha azione tonificante a livello dei capillari, è ottima per i gonfiori a piedi e caviglie, e presenta inoltre un’attività antisettica e antifungina.

Infine, oli essenziali balsamici come Menta, Eucalipto, Pino, Rosmarino e Santoreggia, se combinati insieme, possono creare la miscela perfetta per sali da pediluvio da usare nel periodo invernale, per contrastare i sintomi di tosse e raffreddore.


È opportuno sottolineare che i pediluvi possono essere realizzati utilizzando acqua sia calda che fredda: chiaramente in base alla temperatura cambieranno i benefici.


- PEDILUVI CALDI: dilatano i vasi. Favoriscono il rilassamento e conciliano il sonno. Sono anche indicati in caso di congestionamento delle vie nasali e respiratorie (tosse e raffreddore)


- PEDILUVI FREDDI: restringono i vasi. Sono lenitivi, hanno un’azione antinfiammatoria e rinfrescante. Sono consigliati per caviglie gonfie e gambe affaticate.


Per la formulazione di sali per pediluvio posso utilizzare sale marino integrale o, in alternativa, i sali del Mar Morto. L’essenziale è utilizzare un sale grosso integrale, non trattato né raffinato. Il sale marino integrale infatti ha potere disintossicante per la pelle.

I sali del Mar Morto sono, invece, ricchi di oligoelementi e hanno un effetto rilassante. Inoltre rappresentano un vettore più specifico in quanto sono particolarmente indicati per micosi e irritazioni.

COME REALIZZARE I SALI DA PEDILUVIO


In generale, per realizzare i sali da pediluvio, la ricetta è la seguente:

  • 250 g sale marino integrale grosso

  • 20 gtt miscela O.E. a scelta

Preparazione:

Inserire nel barattolo il sale ed in seguito gli O.E. e agitare con cura. È necessario lasciar riposare, mescolando di tanto in tanto, per almeno 4-5 giorni; in questo modo gli oli essenziali riusciranno a penetrare nei cristalli di sale e la formulazione sarà pronta all’uso. I Sali possono essere conservati in barattoli di vetro ermetico.

Di seguito due ricette per preparare dei sali utili: nel primo caso per la circolazione, i muscoli e le articolazioni, e nel secondo per un pediluvio rilassante dopo un’intensa giornata.

Ricetta n. 1 – circolazione

– 250 g sale marino integrale grosso

– 4 gtt O.E. Limone (Citrus limon (L.) Osbeck)

– 6 gtt O.E. Issopo (Hyssopus officinalis L.)

– 6 gtt O.E. Rosmarino (Rosmarinus officinalis L.)

– 5 gtt O.E. Ginepro – galbuli, foglie e rametti (Juniperus communis L.)


Per questa ricetta si consiglia di utilizzare acqua fredda per potenziare l’effetto antinfiammatorio e riattivare al meglio la circolazione.

Ricetta n. 2 – relax

– 250 g sale marino integrale grosso

– 6 gtt O.E. Arancio amaro (Citrus aurantium var. amara L.)

– 6 gtt O.E. Lavanda (Lavandula angustifolia Miller)

– 4 gtt O.E. Camomilla (Matricaria recutita L.)

– 4 gtt O.E. Pino cembro (Pinus cembra L.)


Per questa ricetta si consiglia invece di utilizzare acqua calda per riuscire a raggiungere il massimo rilassamento e alleviare i sintomi di ansia e stress.

Modalità di utilizzo: aggiungere 2/4 cucchiai si sali all’interno di una bacinella di acqua calda o fredda. Tenere i piedi a mollo per circa 15-20 minuti.


Attenzione: in entrambi i casi l’acqua non deve essere né ghiacciata né ustionante. Gli eccessi di temperatura non fanno bene al nostro corpo.


I PEDILUVI SONO CONTROINDICATI IN CASO DI:


Gravidanza.

Tumori.

Infezioni in corso.

Se stiamo curando una ferita




Lorenzo Biroli

- Specialista del Massaggio

- Operatore in Discipline bio-naturali

- Counselor Umanistico



55 visualizzazioni0 commenti
bottom of page