MASSAGGIO PER LA CERVICALGIA: LO SPAZIO RITROVATO


Mi trovo sempre più spesso a praticare questo trattamento che, partendo dal ricevente in sedia ergonomica, consiste prima in manovre tipiche del Massaggio Cinese Tuina e, poi, a seconda delle problematiche, in manovre tratte dalla Biodinamica Cranio-sacrale.

Quasi sempre, lo scollamento della cerniera atlanto-occipitea (che prevede delle frizioni estese lungo il rachide cervicale), oltre a far emergere eventuali disfunzioni della colonna vertebrale e delle relative mio-fasce (lettura fisiologica), rivela una notevole pesantezza della testa, una pesantezza che va ben oltre i suoi fisiologici 8-10 kg: sono i pensieri circolari e disfunzionali che, accumulandosi attraverso il rimuginare, gravano su tutta la struttura provocando schiacciamenti delle vertebre, mal di testa, vertigini, nausea ecc...(lettura psico-somatica).


Dopo il massaggio, infatti, il ricevente riferisce di "essersi tolto un peso dalle spalle" o di "aver fatto spazio nella testa".

9 visualizzazioni0 commenti