top of page

MASSAGGIO GD (Metodo Grandorsale) - Un solo trattamento per diverse esigenze

Il MASSAGGIO METODO GRANDORSALE è un trattamento che, servendosi di varie tecniche, possiede un ampio raggio di applicazione soddisfacendo le esigenze più diverse: dal rilassamento profondo al dolore muscolare, dal ripristino della postura funzionale all'implementazione della libertà meccanica (apparato osteo-articolare) e fisiologica (organi interni) del sistema. In questo senso, il massaggio GD permette, per esempio, di influenzare positivamente sintomi come un dolore lombare, un mal di testa e una stitichezza presenti simultaneamente.


Il trattamento prevede 4 fasi:


  • pre-contatto



in questa prima fase, in cui il ricevente è coperto da un telo dal collo ai piedi, si eseguono delle manovre per di più leggere (come il gun fa del massaggio cinese tuina, impastamenti semplici e sfregamenti). È il momento in cui si prepara il corpo a ricevere il trattamento vero e proprio.


  • contatto



in questa fase (in cui il ricevente è sempre coperto), le manovre si fanno più energiche con digito-pressioni su punti mirati, sfregamenti più profondi e manovre di stretching passivo agli arti. L'aspetto fondamentale di questo momento è rappresentato dal massaggio della colonna vertebrale (muscoli paravertebrali) e dal trattamento dei punti shu della schiena (punti riflessi dislocati lungo la colonna vertebrale e collegati agli organi e ai visceri interni) nonchè i punti d'inserzione del muscolo psoas sulla colonna vertebrale e i punti riflessi collegati al muscolo diaframma. Anche manovre di allungamento di gambe e braccia risultano essenziali per il fatto che vanno ad impattare sulla salute del muscolo e sull'assetto posturale.




[queste due fasi assicurano al ricevente un buon rilassamento psico-fisico e, nella maggior parte dei casi, un significativo cambiamento della postura per cui può succedere che il trattamento finisca qui]


  • contatto pieno


questa fase può essere caratterizzata da due modalità:



  1. l'uso dell'olio caldo veicolato con essenze (che variano in base alle esigenze) attraverso manovre di massaggio diverse (frizioni, scollamenti, impastamenti profondi, vibrazioni ecc..) a contatto con la pelle del ricevente (schiena).





2. oliazione seguita dalla coppettazione sul dorso (a scorrimento, se si è in presenza di indolenzimento diffuso o in loco, se si è in presenza di dolori localizzati (personalmente pratico entrambe le modalità insieme).



  • post-contatto



L'ultima fase è caratterizzata da percussioni diffuse dalle spalle ai polpacci con l'intenzione di far emergere l'energia difensiva del corpo (definita Wei Qi dalla Medicina Tradizionale Cinese).




Vista la sua peculiare flessibilà e completezza, il massaggio GD può essere ricevuto in qualsiasi momento:


  • per ottenere un buon grado di rilassamento

  • per alleviare dolori e indolenzimenti muscolari

  • per alleviare sintomi debilitanti ad organi e apparati




LORENZO BIROLI

Terapista del Massaggio

Operatore in Discipline bio-naturali

Counselor Umanistico

49 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page