Il Massaggio Californiano Emozionale: l'integrazione tra corpo e mente

Il Massaggio Californiano fa parte della famiglia dei massaggi psico-corporei e proviene dall’esperienza dei centri terapeutici Californiani. La qualità profonda e intima del contatto, l’integrazione del corpo nella sua globalità, il risveglio della sensibilità, la riscoperta del piacere, sono ottenuti attraverso il Massaggio Californiano che si caratterizza per i lunghi movimenti dolci e armoniosi (che imitano le onde dell'oceano) che dischiudono ed espandono il corpo e il pensiero, favorendo la presa di coscienza dello schema corporeo e la costruzione di un nuovo equilibrio. Le manovre sul corpo procurano una peculiare distensione muscolare, mentre i dondolii e i leggeri stiramenti invitano all’abbandono e permettono di ritrovare una ricchezza sensoriale già iscritta nel corpo. L’utilizzo di olio favorisce l’arte del tocco e contribuisce all’ottenimento di una maggiore fluidità nel massaggio. Aumenta sensibilmente la coscienza del corpo e permette di raggiungere uno stato di apertura, distensione e abbandono. Favorisce la comunicazione tra ricevente e donatore.


A chi è indirizzato


Le persone che fanno fatica a concentrarsi, tese e ansiose avranno l’interesse a sperimentare questo massaggio perché permette un ritorno verso se stessi, grazie ad un dolce momento d’abbandono e di profondo contatto. Per le persone che vivono dei grossi cambiamenti nel loro corpo, aumentando di peso, una cura dimagrante o una fase di una malattia, per i neonati o i bambini, questo approccio è molto indicato in quanto permette di prendere coscienza e integrare le trasformazioni del corpo. È di grande sostegno per persone che effettuano un percorso psicoterapeutico o terapeutico lungo e debilitante nel corpo e nel pensiero (il Massaggio Californiano è nato proprio in centri psicoterapeutici dove i pazienti avevano grossi disturbi e sopportavano pesanti cure, fra questi c’erano ad esempio i reduci della guerra in Vietnam, spesso duramente provati dalle crudeltà e atrocità vissute e spesso mutilati nel corpo). Per le persone che vogliono più semplicemente entrare in maggiore contatto con il loro corpo. Il massaggio Californiano è innanzi tutto un massaggio rilassante e distensivo. I lunghi movimenti ad “avvolgere” invitano la persona a scoprire il suo corpo e ad unirne le parti, ad amarlo e ad accompagnarlo verso una centratura e un equilibrio. Attraverso questa consapevolezza, questo viaggio di scoperta, l’operatore e la persona possono mettersi in contatto con alcune parti assopite del corpo, con un’emozione nascosta dietro una tensione o una situazione o un pensiero. L’operatore effettua una serie di movimenti ampi che raccolgono la persona dall’esterno, seguiti da manovre “a congiungere” molto raffinate, in modo da unificare nuovamente tutto il corpo e le emozioni che spesso possono trovare così una loro valvola di sfogo. Per l’operatore tutto diventa perfetto ed equilibrato come una danza, in sintonia con la persona che riceve.


I benefici


I benefici sono vari e numerosi: il Massaggio Californiano è un supporto al benessere fisico e psicologico e in questo senso contribuisce a migliorare:


- L’irrorazione dei tessuti grazie alle manovre di drenaggio della circolazione venosa e della circolazione linfatica

- Un ritorno all’equilibrio del sistema nervoso dovuto alla stimolazione delle numerose terminazioni nervose durante l’applicazione delle manipolazioni

- Un effetto psicologico che porta alla crescita della persona, privilegiando una migliore strutturazione della personalità, una migliore percezione dello schema corpo e un aumento della propria stima e responsabilità.

- Una connessione con la parte profonda grazie all’ascolto dei messaggi che il corpo, attraverso questo trattamento, può donare.




39 visualizzazioni0 commenti