top of page

COSA C’ENTRA L’INTESTINO COI DOLORI MUSCOLO-ARTICOLARI? - La spalla (Parte 2)

Tutte le malattie hanno origine nell'intestino (IPPOCRATE 460-370 a.C.)



Abbiamo visto che fra le "discariche" usate dall'intestino per mantenere pulito il suo ambiente ci sono le articolazioni, i tendini, i muscoli e le fasce in genere, soprattutto del collo, della spalla, del gomito, del gran dorsale e della regione lombare (vedi percorso del meridiano di Intestino Crasso).


Quando questi inceneritori si attivano, potresti percepire dolore e contrattura latero-cervicale (il comune torcicollo), al trapezio con irradazione anche lungo la schiena, alla spalla (che nel tempo si struttura in quella costellazione di tendiniti, borsiti e quant'altro), al gomito (epicondilite) e alla lombare (colpo della strega, lombo-sciatalgia).


Tutti questi dolori riferiti al collo, alle spalle, al dorsale, al gomito provengono sempre dall'intestino. 


Come abbiamo visto, il colpo d'aria, il movimento brusco hanno solo acceso il "fuoco" (già esistente come la presenza di istamina conferma) che va a bruciare le tossine in eccesso. 


LE INFIAMMAZIONI CRONICHE


Può accadere (come nel caso delle periartriti calcifiche) che le infiammazioni si cronicizzino nel tempo creando delle micro-calcificazioni. A lungo andare, la depurazione accesa in quelle zone si può cronicizzare in una vera e propria entità patologica a sé stante che si sgancia dall'organo principale pur rimanendo sempre una sua espressione. Finchè non si risana l'organo responsabile, il dolore continuerà a presentarsi. Il corpo, infatti, per qualsiasi sostanza da eliminare, sembra utilizzare quella zona ormai indebolita, in quanto via più semplice e già "battuta" sfruttandola fino in fondo (la natura va sempre a cercare la via più semplice, più breve, di minor fatica). 

La via può rimanere aperta anche dopo che l'organo ha finito di far pulizia ed è come se quella zona dipendente dall'intestino si staccasse dal suo rapporto con lui e continuasse a bruciare tossine per tutti gli organi che ne hanno necessità. Così, appena arrivano nuove tossine, finiscono subito in quell'inceneritore. 



Quando la periartrite o la epicondilite si strutturano, vanno curate anche localmente poiché trattare solo l'intestino non è più sufficiente. In questo caso, ricorrere alla coppettazione cinese, alla moxibustione o all'agopuntura potrebbe rivelarsi una buona idea: entrambe le pratiche stimolano punti e zone specifiche del corpo smuovendo le tossine che vi si sono accumulate. 











LORENZO BIROLI

Specialista del Massaggio

Cupping

Counselor

Discipline bio-naturali

TCI Trainer


📚 Approfondimenti:


  •  MASSIMO CITRO DELLA RIVA, Diversamente sani, BYOBLU ED., 2024

  • GIULIANA GIUSSANI, Le basi della Medicina Tradizionale Cinese, ENEA ED., 2017

  • GAETANO SANTILLO, Tecniche di MTC nel Trattamento Delle Sindromi Dolorose Osteo-Articolari, YOUCANPRINT ED., 2023


🖋 Articoli correlati:



47 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page