CONNESSIONE


Il termine "connessione" assume diversi significati in base al contesto in cui viene usato.

Nell'ambito dell'Informatica, per connessione si intende il mettere in collegamento tra loro due o più apparecchiature elettroniche attraverso un'interfaccia e dei mezzi trasmissivi su entrambi i dispositivi.

In ambito Spirituale, la connessione è la comunicazione silenziosa che avviene da cuore a cuore. Nel contesto del Diritto la connessione viene intesa come il vincolo tra due o più cause oppure come la sussistenza di una relazione fra più materie penali. Nell'ambito del mio lavoro, per connessione intendo la comunicazione tra la testa (sede della mente razionale) e tutto ciò che sta "sotto" di essa (corpo come sede degli istinti, delle emozioni e delle sensazioni). In tutti i contesti, il minimo comune denominatore che definisce la parola "connessione" è comunicazione, relazione, legame. La nostra società ci spinge sempre di più a separare (in questo periodo in particolare ciò è ancora più evidente) la testa dal corpo col risultato di trovarci ad essere divisi (=disorientati) all'interno del nostro stesso essere. L'iper-attività mentale ci separa (inconsapevolmente) dal corpo sradicandoci dalla nostra base stabile e solida e creando tensione, rigidità e spreco di energia. Quello che la maggior parte dei clienti riferiscono dopo aver ricevuto un massaggio è: "sono ritornato dentro di me!" oppure "è da tempo che non sentivo il mio corpo in questo modo!". Quando questo accade (e accade perchè il ricevente, affidandosi, lo permette), posso dire con fierezza e soddisfazione, di aver facilitato la comunicazione laddove c'era separazione e chiusura.

3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti