Esercizi Cinesi della Salute (Lian Gong)

Aggiornamento: 3 ott 2019

Il Qi Gong (氣 soffio, respiro e 功 lavoro, tecnica - in italiano si può tradurre con tecnica del respiro o lavoro con l'energia) è un esercizio fisico, spesso codificato, che si armonizza con la mente ed il respiro. Per questo consente l’accesso ad uno spazio nuovo e fa stare bene. Il Lian Gong è una forma moderna di Qi Gong e nasce con lo stesso intento: creare benessere. Si tratta, infatti, di una sequenza precisa e armonica di esercizi che mirano alla prevenzione e alla conservazione della salute coinvolgendo tutti i distretti corporei. Sono molto efficaci per alleviare lo stress e, agendo su muscoli e articolazioni, si dimostrano utilissimi per gli sportivi.

Il Lian Gong consiste in 18 semplici esercizi ideati negli anni ’70 dal dr. Ming Zhuan Yuan (medico ortopedico cinese ed esperto di arti marziali tradizionali cinesi) il quale creò una felice ed efficace sintesi di diverse discipline quali la Medicina tradizionale Cinese, il Wushu (arti marziali cinesi), il DaoYin 导引 (guida dell’energia), il Tuīná 推拿 (massaggio tradizionale cinese), la masso-terapia medica e le tradizioni sportive come le Cinque Forme degli Animali e gli Otto pezzi di Broccato (Ba Duan Jin 八段锦), combinandole con la sua ricca esperienza clinica e di ricerca.

I movimenti sono suddivisi in 3 sezioni da 6 figure. Ogni sezione è focalizzata su un distretto corporeo riconducibile ai 5 archi: i 2 archi delle braccia, i 2 archi delle gambe e l'arco della colonna vertebrale.

La prima sezione è dedicata agli archi delle braccia, inclusivi della movimentazione del collo, in quanto il muscolo trapezio vede la sua inserzione nell’area occipitale e si aggancia al processo acromiale, rendendosi strutturale nella trasmissione della forza verso le mani. Inoltre l’innervazione che procede nelle braccia ha la sua origine tra C-3 e T-1: il collo è fondamentale nel movimento degli arti superiori.

La seconda sezione si concentra sulla mobilitazione della colonna vertebrale. Non solo flessione ed estensione, ma anche rotazione ed inclinazione, per aumentare la spazio interdiscale ed alleviare ogni sindrome dolorosa a carico del rachide. La colonna è un arco: quando vengono rettificate, attraverso l'esercizio, le curve fisiologiche, diviene più flessibile.


La terza sezione è dedicata all’arco delle gambe. Quest’arco parte da

terra: l’arco plantare è il microcosmo del macrocosmo arco delle gambe. Adagiata sull’arco plantare, sale la struttura delle gambe che è la radice del movimento.


Gli esercizi, che una volta appresi si posso eseguire in una sessione da 10-12 minuti, sono praticabili da tutti e sono applicabili a diverse situazioni: 


Lavoro, in quanto l’affaticamento eccessivo o, al contrario, la sedentarietà provocano una deformazione dei tessuti molli e un’usura precoce. I muscoli si irrigidiscono e uno stato di tensione e stress continuo portano ad una limitazione articolare del movimento. Gli spazi tra le vertebre si riducono, e la scarsa mobilità del tratto cervico-dorso-lombare è spesso fonte di patologie;

Sport, lavorando su articolazioni, ossa, muscoli, legamenti e tendini si può avere un miglioramento dell’elasticità a vantaggio di velocità e potenza, ed agire in fase preventiva per quanto riguarda gli infortuni. Lavorando insieme al respiro, gli esercizi forniscono una stimolazione costante agli organi interni con un beneficio globale ed un aumento delle difese immunitarie;

Terza età, essendo eseguiti in modo lento e rilassato, gli esercizi risultano essere molto indicati per gli anziani che possono sviluppare una maggior capacità propriocettiva e senso dell’equilibrio prevenendo così il rischio di cadute;

Fase post-traumatica, isolando i vari distretti muscolo-scheletrici si può fare un lavoro di tipo selettivo che porta il praticante ad acquisire il movimento che con il tempo diverrà sempre più preciso, ampio e corretto ripristinando la funzione muscolo-articolare.


Di seguito il link dove è possibile vedere i 18 Esercizi Terapeutici della Salute:

https://youtu.be/Hm5Wn8V2310








126 visualizzazioni0 commenti